non è ingiusto il profitto della prostituta

…tra le prestazioni contrarie al buon costume ai sensi dell’art. 2035 cc non è ricompreso l’esercizio della prostituzione in quanto tale; trattandosi di attività ampiamente diffusa nella collettività oltre che consentita dall’ordinamento giuridico… non è ingiusto il profitto per il solo fatto che la pretesa sulla quale detto profitto si fonda è una pretesa sino ad oggi non tutelata dall’ordinamento per una certa interpretazione offerta del buon costume allorchè si tratti della prestazione sessuale di una prostituta non pagata…
così TRIBUNALE COLLEGIALE PENALE DI ROMA, 7 MAGGIO 2014, in  http://www.penalecontemporaneo.it/upload/1403540150Roma%20prostituzione.pdf