regolarizzazione del lavoratore extracomunitario

E’ illegittimo il diniego di regolarizzazione del lavoratore extracomunitario (già  sottoposto a espulsione) motivato dalla pendenza di un procedimento penale “allo stato di iscrizione” per reati di lieve entità  in relazione ai quali è sopravvenuta l’archiviazione (T.A.R. Veneto, Sez. III, 3 maggio 2011, n. 729)

post 2011